Con notevole ritardo, il MIUR, con nota del 27 novembre 2019, pubblica il DM del 16 ottobre 2019 e le note operative relative al periodo di formazione e prova dei dirigenti scolastici assunti dal 1° settembre scorso

La nota prevede azioni di accompagnamento guidate da un tutor per ogni tre dirigenti neoassunti su argomenti legati alla vita scolastica ma non tiene conto che molti degli adempimenti indicati sono già stati svolti.

Rileviamo, comunque, con soddisfazione, che la Direzione generale del Personale ha accolto molte delle proposte dello Snals prodotte a seguito dell’incontro di informativa del 23 luglio scorso.

Avevamo infatti proposto che, fino all’emanazione della direttiva delle nuove priorità strategiche da perseguire nel triennio 2019/2022, prevista dalla priorità politica n.9 dell’Atto di indirizzo del Ministro adottato con provvedimento n. 55 del 20 dicembre 2018, fossero i dirigenti preposti agli USR a curare il procedimento di valutazione del periodo di prova dei dirigenti neoassunti.

Niente è mutato rispetto al passato circa i servizi utili al periodo di prova che restano confermati in sei mesi, salvo assenze previste da specifiche disposizioni di legge che nel caso comportino il mancato raggiungimento del livello minimo di servizio, consentono comunque la ripetizione del periodo di prova. In caso di valutazione negativa invece non sarà possibile ripetere il periodo di prova.

Così come avevamo proposto che le visite ispettive fossero disposte dai Direttori generali solo in caso di necessità e per accertare eventuali responsabilità e non già in via ordinaria.

In sostanza apprezziamo l’atteggiamento dell’Amministrazione che ha giustamente concordato con noi nel rinviare ogni disposizione attuativa alla revisione generale del sistema di valutazione dei dirigenti scolastici, così come previsto dal CCNL dell’area Istruzione e Ricerca.

Non possiamo però non rilevare che nessuna informativa è stata avviata sui compensi previsti per i tutor, ancora fermi ai livelli delle passate edizioni dei piani di formazione.

Sollecitiamo il MIUR ad aprire quanto prima il confronto sugli strumenti che saranno proposti ai dirigenti neoassunti per la documentazione e la valutazione del periodo di prova. Conseguentemente, il comma 1 dell’art.  8 andrebbe così modificato: “Il dirigente preposto all’USR procede alla valutazione dei dirigenti scolastici in periodo di formazione e di prova sulla base delle relazioni di cui all’articolo 7 comma 3 e di eventuali altri elementi conoscitivi. La documentazione è parte integrante del fascicolo personale del dirigente scolastico.

DM del 16 ottobre 2019

Note operative