Il MIUR ha pubblicato la nota 26350 del 3 giugno 2019 e il decreto con le tabelle sulle dotazioni organiche complessive del personale ATA per il triennio 2019/2022, con le ripartizioni per ciascun profilo valide per l’a.s. 2019/2020

Viene confermata la consistenza complessiva delle dotazioni organiche che resta sostanzialmente inalterata a livello nazionale rispetto all’anno scolastico precedente, con un ammontare complessivo di 203.434 posti e con un lieve incremento di 36 posti.

Nella regione Puglia si registra, invece, un calo complessivo di 140 posti ATA così ripartiti:
12 posti in meno di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi,
35 posti in meno di Assistente Amministrativo,
93 posti in meno di Collaboratore Scolastico.

Le 140 unità di personale ATA in meno si sommano  alle 98 unità in meno (71 Collaboratori Scolastici e 27 Assistenti Amministrativi) dello scorso anno, per un taglio progressivo e costante che, dal 2011 ad oggi, raggiunge la cifra di 1011 unità in meno. Nella classifica delle regioni più colpite dai tagli sul personale ATA, la Puglia è al secondo posto dopo la Campania, a fronte di regioni che addirittura aumentano il proprio contingente.

La tabella dell’organico ATA in Puglia:

Sugli organici ATA tutti i sindacati avevano chiesto all’Amministrazione uno specifico tavolo di confronto politico, al fine di recuperare i posti tagliati in questi anni, tenuto conto del fatto che le segreterie scolastiche sono state investite di impegni e di compiti sempre più ampi e gravosi.

Nel decreto sono presenti le tabelle A, B, C, D, F che indicano l a consistenza organica per ciascun USR.

Gli incrementi dei posti accennati sopra sono presenti nelle tabelle B1 e C1. Nella tabella E sono presenti il numero di posti da accantonare per il profilo di collaboratore per la compensazione dei costi contrattuali conseguenti alla esternalizzazione dei servizi. I posti saranno comunque disponibili per la mobilità, utilizzazioni, assegnazioni.