In data 18 settembre 2018, si è svolto al MIUR l’incontro relativo al reclutamento dei Docenti di religione cattolica.
L’Amministrazione avendo accantonato, al momento, l’ipotesi di un concorso ordinario, ha voluto sentire le OO.SS.

Lo SNALS CONFSAL, ha ribadito, in coerenza con quanto sostenuto anche in precedenti riunioni, quanto segue:

  1. la necessità assoluta di procedere con urgenza a bandire un concorso riservato per titoli, attraverso il quale valutare sia i servizi prestati sia il superamento di precedenti concorsi; tale richiesta, anche in coerenza con il Decreto “Dignità” finalizzato alla riduzione al minimo del precariato e ad una maggiore stabilizzazione del personale;

  2. l’opportunità di incrementare, nei prossimi tre anni, la percentuale di stabilizzazione dell’organico, procedendo alla copertura con personale di ruolo non solo del 70% dei posti, come attualmente è, bensì arrivando al 96%, attraverso il bando di un concorso ordinario.
    Solo così potremo dare risposte a tutto il personale precario.

L’Amministrazione, in particolare, si è riservata di verificare a breve, la fattibilità di un provvedimento di natura legislativa da attuarsi in tempi stretti al fine di poter bandire il succitato concorso riservato.

È evidente che lo SNALS-CONFSAL si impegna a vigilare e monitorare l’attività dell’Amministrazione allo scopo di riprendere eventualmente il dialogo con il Governo e le Forze Politiche  qualora sorgessero problemi.