In data 27 marzo 2018 si è svolto l’incontro concernente l’Istruzione per gli Adulti – CPIA.
L’Amministrazione era rappresentata dalla Dott.ssa Maria Assunta Palermo, Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici e dal Dott. Sebastian Amelio in qualità di reggente per l’ufficio dei CPIA

Ad inizio riunione sono state consegnate le documentazioni concernenti:

  • La bozza della circolare riguardante l’iscrizione ai percorsi di Istruzione degli Adulti a.s. 2018/19;
  • Il Piano PAIDEIA
  • Progetto EDUFIN-CPIA a cura del Comitato tecnico nazionale per la promozione dell’Educazione Finanziaria nei CPIA
  • CPIA: principali disposizioni a.s. 2017/18

Vedi documenti

Nel corso della riunione si è aperta la discussione sulla bozza della circolare.
L’Amministrazione ha evidenziato che la bozza sostanzialmente riprende il testo dello scorso a.s. con la correzione delle date di scadenza.
Ha chiesto pareri, inoltre, in merito alla proroga della possibilità di iscrizione ai percorsi di istruzione di primo livello dei CPIA indipendentemente dalla stipula degli accordi specifici tra regioni e UU.SS.RR. nel caso di soggetti che hanno compiuto il quindicesimo anno di età, sottoposti a provvedimenti penali da parte dell’Autorità Giudiziaria minorile.
L’orientamento dell’Amministrazione è quello di prorogare tale possibilità anche per il prossimo a.s. 2017/18.

Lo SNALS-Confsal e le altre OO.SS. si sono dichiarate d’accordo.

Altra questione posta è quella riguardante i percorsi di secondo livello a seguito della riforma dei professionali: nelle more dell’emanazione del regolarmente di cui all’art. 3, c. 3 D.Lgs. 61/2017, gli adulti iscritti al primo periodo didattico dei percorsi di secondo livello di istruzione professionale continueranno a frequentare continueranno a frequentare secondo l’assetto ordinamentale previsto dalle linee guida di cui al D.I. 12 marzo 2015.

Lo SNALS-Confsal ha ritenuto coerente tale disposizione nell’interesse degli alunni per il completamento del percorso già iniziato nelle more dell’emanazione del regolamento.
Lo SNALS-Confsal ha posto all’Amministrazione la problematica dell’organico collegata alla scadenza delle iscrizioni pervenute oltre il termine del 15 ottobre.
Ha chiesto se tali iscrizioni, pervenute oltre il termine, potevano essere considerate ai fini dell’organico. L’amministrazione ha risposto che la problematica dell’organico deve essere presa in considerazione in sede di discussione degli organici. Ha comunicato che comunque tali iscrizioni sono tenute in considerazione ai fini della rilevazione nell’anagrafe degli alunni iscritti nei percorsi di istruzione degli adulti.

In sede di discussione tutte le OO.SS. hanno proposto di accogliere le richieste di iscrizione ai percorsi di istruzione, pervenute oltre il temine, eliminando l’inciso – in casi eccezionali – in quanto nella circolare è già previsto che l’iscrizione è possibile “nei limiti dell’organico assegnato”.
L’Amministrazione ha risposto che avrebbe fatto una riflessione in merito.
Appena la Circolare sarà definitiva provvederemo a darne la dovuta diffusione.